In evidenza

Perché un blog pieno di liste sui libri?

  1. Perché mi piacciono i libri.
  2. Perché mi piacciono le liste.

«Non credi anche tu che il significato della vita sia semplicemente la passione che un giorno invade il nostro cuore, la nostra anima e il nostro corpo e che, qualunque cosa accada, continua a bruciare in eterno, fino alla morte? E non credi che non saremo vissuti invano, poiché abbiamo provato questa passione?».
Sándor Márai, “Le braci”

Come diceva qualcuno i libri sono passione e rifugio..
In questi ultimi anni ho raccolto molte liste di libri e citazioni varie.
Il mio desiderio iniziale era quello di ordinarle e trascriverle in un libro.
Non so quando e se lo farò.. intanto le condivido in un blog.

«Non penso a tutta la miseria, ma a tutta la bellezza che rimane ancora».
Anna Frank, “Diario”

Annunci

Open

Di seguito l’ultima parte dei Ringraziamenti di André Agassi alla fine del bellissimo libro Open.

Copertina del libro Open di Andre Agassi

[…] Un giorno, mentre stavo lavorando alla seconda stesura, Jaden era a casa con un amichetto. Sul bancone della cucina erano impilati dei manoscritti e l’amico di Jaden ha domandato: Che cosa sono quelli?

È il libro del mio papà, ha detto Jaden con una voce che non gli avevo mai sentito se non parlando di Babbo Natale e Guitar Hero.

Spero che lui e sua sorella siano altrettanto orgogliosi di questo libro tra dieci, trenta e sessanta anni. L’ho scritto per loro, ma rivolgendomi a loro. Spero che li aiuti a evitare alcune delle trappole in cui sono finito io. Non solo, spero che sia uno dei molti libri che gli daranno conforto, guida, piacere. Ho scoperto tardi la magia dei libri. Dei miei tanti errori che vorrei che i miei figli evitassero, questo è quasi in cima della lista.

Dieci libri russi da leggere in dieci precisi casi della vita

Di seguito la lista di libri tratta: Dieci libri russi da leggere in dieci precisi casi della vita-

1 / Per superare una separazione dolorosa – Ivan Bunin (1870-1953) “Viali oscuri”

2 / Per trovare il senso della vita – Lev Tolstoj (1828-1910) “La morte di Ivan Ilich”

3 / Per vivere avventure senza alzarsi dal divano – Aleksandr Pushkin (1799-1837) “La figlia del capitano”

4 / Se vi siete stufati delle serie tv – Mikhail Sholokhov (1905-1984) “Il placido Don”

5 / Da portare in spiaggia – Mikhail Lermontov (1814-1841) “Un eroe del nostro tempo”

6 / Per ridere di tutto cuore – Sergej Dovlatov (1941-1990) “Il parco di Pushkin”

7 / Per capire che non vi va poi così male – Maksim Gorkij (1868-1936) “Bassifondi” o “L’albergo dei poveri”

8 / Se non riuscite a disfarvi delle vecchie cose – Anton Chekhov (1860-1904) “Il giardino dei ciliegi”

9 / Per farvi venire i brividi – Nikolaj Gogol (1809-1852) “Veglie alla fattoria presso Dikanka” e “Mirgorod”

10 / Per innamorarsi per la Sindrome di Stoccolma – Guzel Jachina (1977-) “Zuleika apre gli occhi”

I libri che hanno cambiato il mondo scritti dalle donne

Di seguito due liste sui libri che hanno cambiato il mondo scritti dalle donne tratte da: 20 Books by Women that Changed the World.

La top ten votata dal pubblico:

Why I’m No Longer Talking to White People About Race (2017) by Reni Eddo-Lodge
A Room of One’s Own (1929) by Virginia Woolf
The Diary of a Young Girl (1947) by Anne Frank
A Vindication of the Rights of Women (1792) by Mary Wollstonecraft
The Second Sex (1949) by Simone de Beauvoir
Silent Spring (1962) by Rachel Carson
I Know Why the Caged Bird Sings (1969) by Maya Angelou
Frankenstein (181823) by Mary Shelley
Jane Eyre (1847) by Charlotte Bronte
The Female Eunuch (1970) by Germaine Greer

La top 20 scelta da accademici, venditori ed editori:

A Room of One’s Own (1929) by Virginia Woolf
A Vindication of the Rights of Women (1792) by Mary Wollstonecraft
Ain’t I A Woman? (1981) by bell hooks
Frankenstein (1818) by Mary Shelley
Gender Trouble (1990) by Judith Butler
I am Malala (2013) by Malala Yousafzai
I Know Why the Caged Bird Sings (1969) by Maya Angelou
Jane Eyre (1847) by Charlotte Bronte
No Logo (1999) by Naomi Klein
On Photography (1977) by Susan Sontag
Silent Spring (1962) by Rachel Carson
The Diary of a Young Girl (1947) by Anne Frank
The Female Eunuch (1970) by Germaine Greer
The Hite Report (1973) by Shere Hite
The Immortal Life of Henrietta Lacks (2010) by Rebecca Skloot
The Origins of Totalitarianism (1951) by Hannah Arendt
The Second Sex (1949) by Simone de Beauvoir
The Unwomanly Face of War (1985) by Svetlana Alexievich
Why I’m No Longer Talking to White People About Race (2017) by Reni Eddo-Lodge
Women & Power: A Manifesto (2017) by Mary Beard

I 30 libri che lasciamo a metà

Di seguito la lista di libri tratta da I 30 libri che lasciamo a metà.

Madame Bovary, Gustave Flaubert

Cent’anni di solitudine, Gabriel Garcia Marquez

Mastro Don Gesualdo, Giovanni Verga

50 sfumature di grigio, E. L. James

Che tu sia per me il coltello, David Grossman

Il nome della rosa, Umberto Eco

Uno splendido disastro, Jamie McGuire

Il profumo, Patrick Suskind

Il dottor Zivago, Boris L. Pasternak

Gomorra, Roberto Saviano

Anna Karenina, Lev Tolstoi

Il ritratto di Dorian Gray, Oscar Wilde

Il signore degli anelli, JR.R. Tolkien

La collezionista di ricette segrete, Allegra Goodman

Venuto al mondo, Margareth Mazzantini

Donne che amano troppo, Robin Norwood

Il mondo di Sofia, Jostein Gaarder

Undici minuti, Paulo Coelho

Va dove ti porta il cuore, Susanna Tamaro

Le affinità elettive, J. Wolfgang Goethe

L’eleganza del riccio, Muriel Barbery

Veronika decide di morire, Paulo Coelho

Moby Dick, Herman Melville

Eragon, Christopher Paolini

Il vecchio e il mare, Ernest Hemingway

La bambina che amava Tom Gordon, Stephen King

Il grande Gatsby, Francis Scott Fitzgerald

La luna e i falò, Cesare Pavese

Il signore delle mosche, William Golding

La solitudine dei numeri primi, Paolo Giordano

La vocazione della parola

Di seguito un provocatorio estratto sulla parola del libro Serotonina di Michel Houellebecq.

Serotonina - Michel Houellebecq - copertina

“[…] Perciò conobbi carnalmente ragazze di diverse nazioni, e maturai la convinzione che l’amore possa svilupparsi solo sulla base di una certa differenza, che il simile non si innamori mai del simile, anche se in pratica sono molte le differenze che possono andar bene, se: un’estrema differenza di età, si sa, può scatenare passioni di una violenza inaudita; la differenza razziale ha ancora una notevole efficacia; e anche la semplice differenza di nazione e lingua non va disdegnata. È sbagliato che due persone che si amano parlino la stessa lingua, è sbagliato che possano davvero capirsi, che possano comunicare con le parole, perché la vocazione della parola non è creare amore bensì divisione e odio, la parola man mano che avviene, laddove un informe balbettio amoroso, semilinguistico, il parlare alla propria donna o al proprio uomo come si parlerebbe al proprio cane, crea la condizione di un amore incondizionato e duraturo. Se almeno ci si potesse limitare a concetti immediati e concrete – dove sono le chiavi del garage? a che ora viene l’elettricista? – potrebbe ancora andar bene, ma più in là inizia il regno della discordia, del disamore e del divorzio. […]”

10 ottimi libri sulle biblioteche

Di seguito la lista di libri tratta da 10 GREAT BOOKS ABOUT LIBRARIES.

Planting Stories: The Life of Librarian and Storyteller Pura Belpré, Audrey Aldamuy Denise (2019)

Escape from Mr. Lemoncello’s Library, Chris Grabentsein (2013)

The Bad-Ass Librarians of Timbuktu, Joshua Hammer

The Library at Mount Char, Scott Hawkins (2015)

Evil Librarian, Michelle Knudson (2014)

The Borrower, Rebecca Makkai (2011)

The Strange Library, Haruki Kurkami (2014)

Dewey: The Small-Town Library Cat Who Touched the World, Vicky Moron (2008)

The Library Book, Susan Orlean (2018)

Harlem Renaissance Librarian, Regina Anderson Andrews (2014)